Agenti cancerogeni e mutageni, da oggi in vigore il D.Lgs. 44/2020

Il Decreto Legislativo 1 giugno 2020, n. 44, il quale recepisce la Direttiva 2017/2398 relativa alla protezione dei lavoratori contro i rischi da agenti cancerogeni o mutageni, entra in vigore dalla giornata odierna, modificando le relative prescrizioni contenute nel Decreto Legislativo 81/2008.

In particolare, la nuova normativa recepisce le indicazioni in materia di tutela della salute, prevedendo che il medico competente segnali, ove ne ricorrano le condizioni, la necessità che la sorveglianza sanitaria prosegua anche dopo la cessazione dell’esposizione, per il periodo di tempo che ritiene necessario per proteggere la salute del lavoratore interessato, sia nella fase nella quale sussiste il rapporto di lavoro, sia nel periodo successivo alla cessazione dello stesso.

Nello specifico, il Decreto Legislativo 1 giugno 2020, n. 44, interviene sul corpo del Decreto Legislativo 81/2008 e sugli allegati, sostituendo:

– il comma 6 dell’art. 242 (Titolo IX Sostanze pericolose, Capo II, Sezione III) relativamente agli accertamenti sanitari e norme preventive e protettive specifiche;

– l’allegato XLII (Sostanze pericolose – elenco di sostanze, preparati e processi), nel quale sono stati inseriti i “lavori comportanti esposizione a polvere di silice cristallina respirabile generata da un procedimento di lavorazione“;

– l’allegato XLIII (Sostanze pericolose – valori limite di esposizione professionale), nel quale sono stati inseriti i limiti di esposizione professionale previsti dalla Direttiva (UE) 2017/2398.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *