Sicurezza del lavoro e invecchiamento, il progetto EU-OSHA

Il mercato del lavoro europeo ha attraversato negli ultimi decenni una profonda trasformazione, in particolare a causa di una intensa transizione dei volumi occupazionali dall’industria ai servizi e di un progressivo aumento dell’età media dei lavoratori, sebbene molti soggetti escano dal mercato del lavoro prima del raggiungimento l’età del pensionamento.

Entro il 2030, la forza lavoro nel vecchio continente dovrebbe essere costituita per almeno il 30 % da lavoratori di età compresa tra i 55 e i 64 anni.

L’invecchiamento della popolazione attiva pone nuove e complesse sfide anche sul piano della sicurezza del lavoro, e richiama l’esigenza di individuare soluzioni sostenibili per garantire condizioni di sicurezza, salute ed equità sin dall’inizio della vita lavorativa di una persona, anche al fine di migliorare la produttività sul lungo termine.

Attraverso il progetto «Lavoro più sicuro e più sano ad ogni età – Sicurezza e salute sul lavoro (SLL) nel contesto di una forza lavoro che invecchia», promosso dal Parlamento Europeo, l’EU-OSHA ha raccolto una ricca mole di dati analitici relativi a politiche e iniziative intese ad affrontare l’invecchiamento della forza lavoro in tutta Europa.

Inoltre, nel 2017 è stato realizzato uno strumento di visualizzazione dei dati sull’invecchiamento e la SSL, il quale consente di conoscere le modalità attraverso le quali i paesi europei affrontano le sfide per la salute e la sicurezza sul lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *